Palazzo Calabritto


la sede: Palazzo Calabritto a Napoli


Palazzo Calabritto, voluto nel 1736 dal duca Vincenzo d’Estouteville , nome di origine francese italianizzato in Tuttavilla , ha una storia lunga tre secoli, in essa si racchiudono il fascino di vicende e personaggi che vi hanno vissuto, o transitato.
Va menzionata la figura del re Carlo III di Borbone che acquisì di forza il palazzo ancora in costruzione, per poi rivenderlo a Don Francesco Tuttavilla nel 1756.
Dimora di personaggi risorgimentali come Guglielmo Pepe, e ritrovo di ferventi liberali in quella che la fu sede del Circolo Nazionale, ha visto in quelle sale fra i suoi soci Jean Gerace, emulo partenopeo di Lord Brummel, maestro di eleganza passato alla storia.
Il palazzo, affacciato su Piazza dei Martiri, che lungo la via omonima giunge in Piazza Vittoria, è tutt’oggi sinonimo del volto raffinato ed unico dello stile partenopeo.

NEWSLETTER

Iscriviti alla newsletter

Calabritto 28 è un marchio registrato da Elite Luxury srl - P.I. 06418031214. © 2016-2019 Tutti i diritti riservati - credits: òrkestra.it